mascherone

La storiaDon Carmelo Faranda

Casa Faranda è composta da 2 corpi datati  1571 e 1649.

Il corpo del 1571 fu di propietà di Joseph Pellizza, ricco notabile ebreo nella allora fiorente città di Castroreale, nel 1767 il Marchese Filippo Pellizzeri acquistò la casa messa all’incanto e aggiunse un nuovo corpo, ampliandone gli ambienti. Dal 1780 la casa oggi appartiene alla famiglia Faranda, quale dote matrimoniale di Anna Pellizzeri(1758-1838) che sposò Don Carmelo Faranda(1755-1831), capostipite della famiglia Faranda di Castroreale.

In questi secoli, la struttura di Casa Faranda ha subito delle modifiche che però non hanno eccessivamente stravolto l’impianto originario, gran parte degli intonaci della facciata sono risalenti al 1649.

Video tour de Casa Faranda

Capricci a Casa Faranda

Casa Faranda Oggi

Gli interni di Casa Faranda sono stati completamente restaurati nel 2012, cercando di mantenere e ricreare un’atmosfera “sospesa” nel tempo. Sono stati utilizzati materiali naturali (legno, cera, resine, calce) e oggetti riciclati, creando combinazioni che coniugano imprescindibilmente aspetto estetico e funzionalità pratica.

Casa Faranda, non è un B&B, siamo orientati verso il turismo relazionale, condividendo gli spazi comuni (co-housing), promuovendo un percorso di cura e training per adulti e bambini, organizzando concerti, mostre e performance.

giopier

Cura e Training

La nostra idea di ospitalità ci orienta verso il turismo relazionale, promuoviamo un percorso di cura e training per adulti e bambini e organizziamo concerti, mostre e performance.

Tra le nostre attività: